Il prototipo è un'evoluzione della "Cinderella Pumpkin II". In particolare si è agito sulla realizzazione di una nuova coda e di un nuovo portale, in seguito alla rottura dello stesso nel corso dell'edizione precedente. 

LA STRUTTURA

 Tre sono le ruote su cui poggia il telaio, due anteriori e una posteriore. Senza pilota l’intera struttura non raggiunge i 50kg grazie ai materiali altamente tecnologici (struttura in Honeycomb). 

 

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

IL SISTEMA DI STERZATA

Il prototipo è dotato di un sistema di sterzata collegato alla ruota posteriore, governata mediante leve. La stabilità è affidata, oltre che all’efficace aerodinamicità della scocca, anche al sistema di sterzata e ad un portale montato sulla ruota posteriore. 


Tra l'edizione del 2013 e quella del 2014, per risolvere alcuni problemi legati al tipo di mozzo sulla ruota posteriore, è stato interamente progettato un nuovo mozzo.


PROPULSIONE
L’Unibas Racing Team ha partecipato con un prototipo che monta il motore di un decespugliatore 35cc, modificato ad hoc con l'installazione di iniezione diretta del combustibile in camera di combustione, senza valvola a farfalla e con accensione elettronica. La trazione è posteriore. L’elettronica è affidata ad una centralina che controlla anche il sistema di accelerazione e l’attivazione dei numerosi sistemi di sicurezza presenti sul veicolo.

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

LA CARROZZERIA
 La scocca è interamente in fibra di carbonio, materiale utilizzato anche in Formula uno per le sua grande leggerezza e allo stesso tempo resistenza. La trasmissione è a catena ed è innescata da una frizione centrifuga.

La carrozzeria è quella della "Cinderella" ma la coda è stata interamente riprogettata e costruita.